GUGELHUPF DI STRASBURGO

Tutto ciò che cercate è dall’altra parte della paura…
Ma precisamente dove?
Nei meandri della timidezza, nelle vicinanze dei traumi passati, nel dolore delle brutte cose che ci sono accadute.
Perchè la paura non è mai sola, è solo l’ombra di un qualcosa, che come un tarlo rode l’animo di chi non si sente atto a superarla.
Allora io, con estrema sicurezza, direi:
” Tutto ciò che cercate è nella paura, guardatela in faccia, aprite un spiraglio, fate entrare un po’di luce. L’ombra scompare….” Continue reading


MOUSSE CAKE AL CIOCCOLATO E LAMPONI

Ci sarà un colpo di fulmine futuro… Lo predicono le stelle. Lo dice lo zodiaco.
Ma non ti spiegano come… 
Bisogna andare a cercarlo, come un tesoro sotterrato chissà dove.
Bisogna camminare per le strade, con lo sguardo dell’anima.
Imprimere il dolore in quello sguardo. 
Quanto sono belli gli occhi di chi pur soffrendo riesce a emanare speranza.
Beato chi li scorge…

PER IL FONDO

200 g biscotto secco
90 g burro
10 g zucchero di canna
10 g miele di acacia
Marmellata (gusto a piacere)

PER LA MOUSSE AL FONDENTE

220 g cioccolato fondente min 70%
200 g panna liquida fresca
150 g panna fresca semimontata

-Partite preparando il fondo, mescolate i biscotti sminuzzati finemente con il burro fuso, lo zucchero di canna ed il miele.
-Compattate bene sul fondo della tortiera e ponete in frigorifero per circa 2 ore.
Quando il fondo sarà pronto, spalmate uno strato di marmellate e lasciate in frigorifero fino all’utilizzo.
-Per preparare la mousse spumosa, iniziate facendo una ganache al cioccolato.
Sminuzzate finemente il cioccolato, ponete in una bowl e versate la panna a circa 90°C. Mescolate con una spatola in modo da sciogliere il cioccolato, dopodichè frullate il tutto con un frullatore ad immersione.
Non appena la ganache si sarà portata ad una temperatura di 30°C inserite la panna semimontata delicatamente.
-Riempite la tortiera e ponete in frigorifero per circa 4 ore.
-Guarnite con frutta a piacere e nappate il tutto con gelatina di albicocche.


PANDOLCE ALL’UVETTA E RUM

Ci siamo, è arrivato il momento di cimentarsi nelle ricette natalizie. Ancora prima delle dosi, conta il pensiero, l’atmosfera.
Come un cantico di vigilie mai vissute, ma sempre sperate, l’animo richiama la sua dolce visione.
Fare questo genere di cose (in cucina, intendo) intinge l’animo e lo spirito in qualcosa di ardentemente romantico.
Vedere questo morbido pane è come scorgere il cortile innevato di una casa amorevolmente addobbata e accogliente.
E’ tutta questione dell’atmosfera che ci abita dentro.
Il vostro cantico di Natale lasciatelo andare; volerà insieme alle renne!

Stefano 

Continue reading


Fare la pizza a casa

Straziati,ogni giorno, dobbiamo combattere contro qualcosa, contro qualcuno, contro le circostanze.
La maggior parte delle volte ci imbattiamo in uno spettro.
Lo spettro di noi, appeso! L’abnegazione dello spirito.
Eppure, Ello dovrebbe vibrare all’unisono dei pianeti.
In una danza creativa.

Stefano

 

Farina 500 g 240-260W
Acqua min 300g
Lievito di birra fresco 3 g
Zucchero 5 g
10 g sale fino
Latte in polvere 5 g (facoltativo)
Olio di oliva 20 g
Purè di patate in polvere 25 g

-Impastate La farina con 3/4 dell’acqua, il lievito, lo zucchero, il purè di patata e lentamente aggiungete l’olio.
Versate anche il sale con l’acqua rimanente.
Incordate bene l’impasto, e ponete in frigorifero fino al giorno seguente.
Estraete dal frigorifero, lasciate acclimatare poi formate delle bocce da 250-260g.
Ponete a lievitare per circa 3 ore coperte con da un telo.
Spianate le pizza, dovrà risultarvi un disco di circa 30 cm di raggio.
Se avete la refrattaria cuocete direttamente; altrimenti ponete su di una teglia oleata. La temperatura ideale è di 280°C; nel forno di casa impostate la massima temperatura.
Cuocete per circa 4-5 minuti al massimo.